Il Coltrane Day al Teatro della Compagnia di Firenze

Firenze rende omaggio a John Coltrane, il 29 Ottobre 2017, con una giornata evento organizzata da Music Pool e Toscana Film Commission presso il Teatro della Compagnia.
Un’occasione per celebrare il grande musicista scomparso 50 anni fa.  

Il genio creativo di John Coltrane continua ad affascinare gli appassionati di Jazz di ogni età. Nonostante la sua prematura scomparsa, la sua carriera è stata di quelle che lasciano il segno.

A 50 anni esatti dalla sua morte – l’anniversario cadeva il 17 Luglio scorso – ci sono state varie iniziative in tutto il mondo per ricordare il grande “Trane”.

Firenze ha voluto fare la propria parte organizzando uno speciale Coltrane Day il 29 Ottobre: una giornata di musica, teatro e cinema che animerà il Teatro della Compagnia.

Poster dell’evento John Coltrane Day, Firenze 29/10/2017

La serata comincerà alle 18 con un’introduzione a cura del critico musicale Stefano Zenni, che cercherà di fornire al pubblico il contesto per comprendere Coltrane e il suo percorso musicale. Quindi anche se non siete particolarmente ferrati per quanto riguarda la musica Jazz, potrete farvi un’idea.

Il documentario

Alle 18:30 sarà proiettato il documentario Chasing Trane – The John Coltrane Documentary di John Scheinfeld, con la voce narrante di Denzel Washington. Se siete curiosi su IMDB trovate la scheda completa del film.

Il documentario, uscito nel 2016, è stato realizzato anche con il contributo della famiglia Coltrane e delle etichette musicali con le quali l’artista ha collaborato. Si tratta quindi di un tentativo di rappresentare Coltrane a 360°, come musicista – e non potrebbe essere altrimenti – ma anche come uomo anche in rapporto al suo tempo e alla società nella quale viveva.

Tanti gli artisti che vedrete sullo schermo intervistati per l’occasione, nomi come Sonny Rollins, Wayne Shorter o Wynton Marsalis, oltre ovviamente a Ravi Coltrane, figlio di John e musicista di fama internazionale.

Nonostante sia stato apprezzatissimo dagli appassionati, il documentario non ha avuto una diffusione capillare, come avviene spesso per questi prodotti. Quindi la proiezione durante il Coltrane Day è un’ottima occasione per vedere un film altrimenti difficilmente reperibile.

Musica e spettacolo

Per l’occasione gli organizzatori ripropongono lo spettacolo Io, John Coltrane – Quartetto per cinque elementi già andato in scena con successo quest’estate in occasione di Fiesole Jazz – ne avevo parlato qui.

Io John Coltrane è frutto di un progetto speciale dedicato ai 50 anni dalla morte dell’artista e realizzato dal Living Coltrane Quartet composto da:

  • Stefano ‘Cocco’ Cantini (sax),
  • Ares Tavolazzi (contrabbasso),
  • Francesco Maccianti (pianoforte)
  • Piero Borri (batteria)

La formazione di Stefano ‘Cocco’ Cantini propone una rielaborazione del suo terzo CD, Writing4Trane, riadattandolo per la scena grazie all’aggiunta di un “quinto elemento”. Si tratta dell’attrice Daniela Morozzi, che presterà la sua voce per aggiungere alla musica un racconto che evochi immagini e poetica di Coltrane. I testi sono di Valerio Nardoni e di Leonardo Ciardi.

Durante lo spettacolo le musiche di Trane si alterneranno a composizioni originali composti per l’occasione. Come sottolineano i musicisti si tratta di “pezzi scritti per Coltrane, e non come Coltrane”. Un omaggio da musicisti per un grande musicista.

Lo spettacolo è realizzato con la regia di Eugenio Allegri, mentre il design luci è di Beatrice Ficalbi.

Chi era John Coltrane perché celebrarlo con una giornata evento 

Per chi non ascolta il Jazz forse sembrerà curioso organizzare il John Coltrane Day. Ma per chi ascolta questo genere musicale anche senza esserne grandi conoscitori – è il caso della sottoscritta – un senso ce l’ha, eccome.
Coltrane è stato uno dei più grandi jazzisti di tutti i tempi, sicuramente uno dei migliori sassofonisti e, come ricordava Il Post qualche tempo fa, per qualcuno è stato il più grande, tanto da suscitare in qualcuno dei sentimenti di tipo religioso; infatti è stato dichiarato santo dalla African Orthodox Church – veramente, potete leggerlo in qualunque bio di Coltrane.
Per me Coltrane è stato, insieme a Miles Davis, uno dei primi musicisti che ho ascoltato quando ho cominciato a scoprire il Jazz negli anni ’90. Il suo Blue Train è stato uno dei primissimi CD Jazz che ho acquistato. Come ho scritto io non sono una grandissima esperta di musica, quindi non ho la pretesa di spiegarvi in dettaglio chi è stato Coltrane. Però se vi ho incuriosito almeno un po’, oltre a fare un giro su Wikipedia e su Spotify – dove c’è più o meno l’opera omnia di Coltrane – vi suggerisco di leggere il pezzo che Il Post ha dedicato al grande Trane qualche tempo fa, dove troverete anche molti brani da ascoltare.

Foto di Getty Images

Info e Dettagli

Coltrane Day

Domenica 29 ottobre 2017
Teatro della Compagnia, Via Cavour 50/R – Firenze

Web: www.teatrolacompagnia.it

Info e prevendite:
Music Pool
Tel: 055/240397
Web: www.eventimusicpool.it  / www.boxol.it

N.B. La giornata è di fatto divisa in due parti, proiezione e spettacolo, per le quali è possibile acquistare i biglietti anche separatamente, in base alle proprie esigenze. I prezzi, come per molte rassegne del Teatro della Compagnia decisamente popolari, permettono a tutti di godersi una serata dedicata al Jazz.

Di seguito le info per i biglietti:

Ingresso documentario ore 18:00
Intero 6 euro
Ridotto 5 euro
Ridotto (per i possessori del biglietto del concerto): 3 euro

Ingresso spettacolo ore 21:30
Intero 18 euro
Ridotto 16 euro (ARCI) Ridotto 10 euro (under 25)

 

Teatro della Compagnia

Cinema Teatro della Compagnia, Via Camillo Cavour, Firenze, FI, Italia

Cinema Teatro della Compagnia, Via Camillo Cavour 50/R, Firenze

Leave a Reply