Il 13 Febbraio appuntamento a Firenze per “Crazy Fucsia”, l’evento organizzato da Federica Borghi in favore di Progetto Itaca Onlus, realtà che promuove programmi di sostegno rivolti a giovani con disturbi mentali e alle loro famiglie.
Aperitivo, cena, sfilata e musica con un pizzico di follia

Qualche giorno fa mi hanno segnalato questo evento di beneficienza, che voglio condividere qui sul blog. L’idea mi ha colpito perché si tratta di usare un evento non convenzionale e un po’ provocatorio per promuovere il superamento dei pregiudizi nei confronti dei disturbi mentali. Nasce così Crazy Fuchsia, l’evento che si terrà il 13 Febbraio in un luogo molto speciale di Firenze: le Serre Torrigiani, situate all’interno dell’omonimo celebre parco.

L’incasso della serata sarà devoluto a Progetto Itaca Onlus, una realtà no-profit che si occupa di un settore molto delicato. Questa associazione infatti è nata nel 1999 e da allora offre sostegno a chi soffre di disturbi mentali, rivolgendosi in particolare ai giovani, con interventi che si estendono anche alle famiglie. L’attività di Progetto Itaca Onlus si estende oggi a varie città d’Italia, tra cui Firenze. 

L’evento in programma a Firenze vuole proprio essere un contributo alla lotta ai pregiudizi che troppo spesso riguardano le patologie mentali. In modo un po’ provocatorio sarà proprio la “follia” che in genere tanto ci spaventa a fare da fil rouge a tutta la manifestazione. E quale migliore occasione se non Martedì Grasso (che quest’anno cade appunto il 13 Febbraio), il giorno conclusivo del folle periodo del Carnevale?

Crazy Fuchsia

Sarà l’allegra follia degli artisti di strada ad accogliere i visitatori, mentre all’interno della Serra grande ci sarà spazio anche per dei giocolieri. L’intero parco si trasformerà in una fiera.

Il cuore dell’evento sarà comunque la sfida tra sedici giovani designer, che con i loro bozzetti cercheranno di rivisitare e soprattutto “liberare” le camicie di forza, simbolo della stigmatizzazione delle malattie mentali. Il disegno più votato dal pubblico avrà la possibilità di vedere realizzata la sua creazione, e di vederla immortalata in un servizio fotografico professionale.

Per restare in tema l’ideatrice dell’evento, l’artista Federca Borghi – che ha anche un passato nel mondo della moda – ha realizzato alcuni abiti ispirati proprio a camicie di forza “liberate”, che potranno essere ammirati durante la sfilata in programma. Ecco quindi che le maniche da costrizioni si trasformano in ali, come metafora della liberazione dai preconcetti riguardo la salute mentale. La stessa Borghi è anche tra gli artisti che in questa occasione hanno realizzato alcune opere di arte contemporanea, che potranno essere ammirate durante la serata. Gli arti artisti che hanno partecipato sono Giovanna Lysy, Marco Fallani, Monica Incisa, Anne Lascar.

Dettagli evento

Dove e quando: Martedì 13 Febbraio 2018, ore 19,30 c/o Serre Torrigiani, via Gusciana 21, Firenze.

Contributo proposto: 60,00 euro a persona (under 30: 30,00 euro dopo le 22)
Ingresso ridotto per under 30 dopo le 22.

Info e prenotazioni: Federica 373 7690013 – Matteo 389 8487816 – crazyfucsia73@gmail.comwww.progettoitacafirenze.org

Serre Torrigiani

Via Gusciana, 21, Firenze, FI, Italia

Via Gusciana 21, Firenze

Leave a Reply