L’Elba, i minerali, le miniere: un’itinerario alternativo

Foto di Caterina Chimenti / Lonelytraveller

L’isola d’Elba è una delle mete balneari per eccellenza, d’estate le stradine dei suoi borghi marittimi sono affollatissimi. Ma oltre a spiagge assolate e acque cristalline l’Elba offre molto di più: in particolare la sua unicità dal punto di vista geologico la rende una meta perfetta per gli appassionati di rocce e minerali, offrendo anche spunti a chi è affascinati dall’archeologia compresa quella industriale.

All’Elba l’attività estrattiva esiste praticamente da sempre: alcuni ipotizzano che qui si estraesse e lavorasse il metallo già  tra il III e il II millennio a.C. Quello che è certo invece è l’importanza dell’Elba per gli Etruschi, che la resero un importante centro estrattivo. Minerali elbani sono stati infatti ritrovati in varie località con le quali gli Etruschi intrattenevano scambi commerciali.

Rio Marina, Parco Minerario (HDR)

Il Parco Minerario di Rio Marina, una volta questo luogo era la miniera più importante dell’isola d’Elba

Nei secoli gran parte dell’economia elbana si è sviluppata proprio grazie all’estrazione di minerali di cui l’isola è ricchissima. L’ultima miniera è stata chiusa negli anni ’80 e oggi di questo mondo fatto di ferro e di fatica sono rimaste moltissime testimonianze tutte da scoprire.

Già Strabone scriveva nel libro V della sua Geografia:

Vedemmo inoltre coloro i quali attendono di lavorare il ferro che portasi fuori da Etalia: perocché non è possibile ridurlo in verghe nelle fornaci dell’isola, ma tosto com’è scavato trasportasi nel continente.

Nonostante il territorio elbano sia veramente piccolissimo – solo 223 km2 – ci sono vari musei nei quali approfondire il passato soprattutto minerario dell’isola.

Il Museo Civico Archeologico del Distretto Minerario

Se volete fare un viaggio indietro nel tempo per approfondire il rapporto che lega la storia dell’isola e dei suoi abitanti ai minerali del sottosuolo, questo museo, che si trova nel comune di Rio nell’Elba, è senza dubbio il punto di partenza. All’interno del museo sono infatti ospitate una collezione archeologica e una di minerali.

Rio nell'Elba, panorama

La vista dalla terrazza del Museo Civico Archeologico di Rio nell’Elba

La collezione archeologica comprende una selezione di manufatti che testimoniano l’evoluzione delle tecniche estrattive e della lavorazione dei metalli nel territorio elbano.

Gli oggetti più antichi risalgono addirittura al III millennio a.C. tra i quali i corredi funerari rinvenuti nella grotta di San Giuseppe, scoperta nel 1966. Le sepolture sarebbero l’unica testimonianza di una popolazione vissuta sull’isola, probabilmente assimilabile alla cosiddetta “cultura del Rinaldone” che prosperò in Italia centrale. Il condizionale però è d’obbligo, perché non sono stati ritrovati insediamenti di questa comunità: i manufatti della grotta restano quindi gli unici misteriosi e affascinanti indizi della vita degli antichi elbani di cui sappiamo ben poco.

Museo Civico Archeologico Rio nell'Elba

Alcuni reperti archeologici del Museo Civico Archeologico di Rio nell’Elba

Nel museo sono conservati anche alcuni preziosi reperti etruschi, scoperti recentemente, mentre i manufatti più “moderni” risalgono fino al Medio Evo.

L’altra parte del museo ospita la Collezione dei Minerali Elbani della Gente di Rio, con alcuni esemplari di rocce e metalli raccolti sull’isola a partire dagli anni ’50. Si tratta di minerali donati dalle famiglie di Rio, tra cui molti minatori, raccolti soprattutto nella parte orientale dell’isola.

Secondo me la Pirite è il minerale più 'rock' che esiste - non è un gioco di parole. #Elba #scuoladinatura #geniodelbosco

Un esemplare di pirite proveniente dalla parte orientale dell’Elba, parte della Collezione dei Minerali Elbani della gente di Rio

Un piccolo consiglio: scendo dal museo prendetevi un momento per affacciarvi alla terrazza, potrete ammirare un panorama mozzafiato sul mare.

Inoltre passeggiando per il paesino di Rio nell’Elba prestate attenzione ai cartelli che spuntano qua e là sulle case: alcuni di questi raccontano la storia della comunità di minatori, una parte importante dell’identità dell’isola.

rio_elba__cartello_minatori

Il cartello posto in corrispondenza della vecchia “Stanza Operaia” la stanza dove si riunivano i minatori a Rio nell’Elba: nel testo si ricorda la durezza del mestiere di minatore

Il Parco Minerario e il Museo dei Minerali e dell’Arte Mineraria

Il nostro viaggio nel mondo dei minerali prosegue con una visita al Parco Minerario e al vicino Museo dei Minerali e dell’Arte Mineraria, entrambi situati nel grazioso borgo di Rio Marina.

 

Rio Marina, Museo dei Minerali Elbani

Minerali in mostra nel Museo dei Minerali e dell’Arte Mineraria

Rio Marina, Museo dei Minerali Elbani

Un dettaglio dell’allestimento del Museo dei Minerali e dell’Arte Mineraria

Dettaglio dei depositi di minerali nel Parco Minerario di Rio Marina: si notano i vari colori dei minerali che si sono depositati sul suolo e i riflessi metallici

Il Museo ospita una collezione di minerali molto vasta: alcuni esemplari spettacolari di pirite, ematite, quarzo in mostra affiancati da una mappa geologica dell’isola. Inoltre all’ingresso sono ricostruiti alcuni ambienti di miniera.

Rio Marina, Parco Minerario

Un gruppo in visita al Parco Minerario

La visita al Museo si completa con l’escursione al Parco Minerario: a Rio Marina infatti si trovava la miniera più importante dell’Elba, oggi in parte visitabile. Nel bacino antistante la miniera si possono ammirare tutte le sfumature scintillanti dei minerali elbani: dal nero dell’ematite all’oro della pirite, passando dal rosso dell’ocra.

Rio Marina, Parco Minerario (HDR)

Le sfumature dei depositi minerali nel Parco Minerario

Uno spettacolo affascinante per grandi e piccoli, che durante la visita guidata potranno “toccare con mano” i minerali e sotto la supervisione delle guide prelevare alcuni campioni da portare a casa.

Info

  • Museo Civico Archeologico e Collezione dei Minerali Elbani della Gente di Rio
    Via delle Cantine, Rio nell’Elba
    Per le visite durante la bassa stagione verificate gli orari contattando il Comune di Rio nell’Elba
    Tel: 0565 943411;
    E-mail: inforioelba@tiscalinet.it
    (il museo fa parte della rete archeologica della Provincia di Livorno)
  • Parco Minerario e Museo dei Minerali e dell’Arte Mineraria
    Palazzo del Burò, via Magenta 26, Rio Marina
    Sito ufficiale: www.parcominelba.itPagina Facebook
  • Il Genio del Bosco – Agenzia di Viaggi per l’Educazione Ambientale
    Email: info@scuoladinatura.it
    Io ho scoperto questo itinerario durante un blog tour organizzato da Genio del Bosco. In generale non mi rivolgo mai ad agenzie di viaggio, e credo sia la prima volta che ne segnalo una su questo blog: ma in questo caso faccio volentieri uno strappo alla regola perché si tratta di un’agenzia “differente”, fatta da persone che lavorano con passione e rispetto per il territorio.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.