Tutti pronti per Gelato Festival 2015

Partirà da Firenze dal 30 Aprile al 3 Maggio l’edizione 2015 del Gelato Festival: appuntamento quindi al Piazzale Michelangelo per il primo appuntamento del tour di 94 giorni che porterà in Italia e all’estero il meglio del vero gelato artigianale made in Italy.

Il Festival è nato proprio a Firenze nel 2010 e la prima tappa, nel capoluogo toscano, si arricchirà anche con una data “extra”: il 19 Aprile in piazza del Carmine (con gelato gratis per gli under 12).

GelatoFestival2015_coppetta_panorama

Sono tante le tappe italiane che fino a Ottobre potranno degustare il gelato e partecipare alle tante attività in calendario: da Parma a Napoli, da Torino a Roma e poi Bari, Palermo e Catania, senza dimenticare le località di villeggiatura (Viareggio, Senigallia e Riccione) dove il Festival arriverà in Agosto. Inoltre l’evento toccherà 4 città europeeAmsterdam, Berlino, Londra, Madrid e forse una quinta, Valencia (da confermare) – per portare la tradizione del gelato italiano oltre i confini.

Un’occasione unica per degustare in un’unico luogo il meglio della tradizione del gelato artigianale italiano: l’attenzione sarà infatti ai prodotti tipici dei territori che ospiteranno il festival, nel rispetto della tradizione e della genuinità. Accanto ai gusti “classici” sarà però possibile assaggiare reinterpretazioni più moderne, abbinamenti sfiziosi e – perché no? – anche gusti salati come il gelato al parmigiano o al pomodoro pachino.

Gelato Festival 2015, Firenze

Gelato Festival 2015, Firenze

Molte le occasioni che permetteranno agli artigiani di interagire con il loro pubblico, tra cui lezioni su come si prepara il vero gelato senza basi semilavorate. Nell’edizione 2014 gli appuntamenti didattici hanno coinvolto ben 15 mila spettatori e 200 relatori, segno dell’interesse del pubblico per l’arte del gelato.

GelatoFestival2015_coppetta_2

Per l’edizione 2015 inoltre saranno coinvolti ben 1000 studenti degli istituti alberghieri di tutta Italia, all’interno del progetto Imparare Facendo: come nelle botteghe di una volta i giovani affiancheranno i Maestri gelatai per un’esperienza che arricchirà la loro formazione.

“Il Buontalenti” uno dei Truck del Gelato Festival: laboratori mobili a vista per permettere al pubblico di assistere alla preparazione del gelato. [Foto tratta dalla pagina Facebook ufficiale del Gelato Festival]

Non mancheranno le dimostraazioni, che trasformeranno la preparazione del gelato in un vero e proprio show. Questo sarà possibile anche grazie anche a tre speciali furgoni, veri e propri laboratori mobili con parete a vetri per vedere in ogni momento gli artigiani all’opera. I tre mezzi hanno nomi che ripercorrono la storia del gelato: Buontalenti (in onore dell’inventore del gelato), Ruggeri (il leggendario inventore del sorbetto) e Caterina (fu Caterina de’ Medici a portare in Francia il famoso sorbetto di Ruggeri e a far conoscere il gelato al di fuori dei confini italiani).

GelatoFestival2015_variegato

Per gustarsi al meglio la manifestazione basta acquistare la “Gelato card“, in vendita sul sito ufficiale a 5,00 euro: si avrà così diritto ad assaggiare 5 gusti di gelato originali tra quelli proposti dai gelatai presenti. Chi ha la card potrà anche votare il proprio gusto preferito e ricevere una degustazione omaggio. I vincitori di ogni tappa si affronteranno in una finale che si terrà sempre a Firenze il 1 Ottobre.

Schermate della GelatoApp: per alcune gelaterie è possibile distinguere quelli senza glutine, identificati con [G], senza lattosio ([L]), quelli adatti a vegani ([V]) e quelli senza zuccheri aggiunti ([Z]). Un aiuto in più per chi ha problemi di intolleranze.

Se avete uno smartphone potete anche scaricare l’app “AppGelato” (per Apple e Android): oltre a darvi un’ulteriore degustazione omaggio, vi fornirà i dettagli sulle gelaterie del festival e vi sarà utile tutto l’anno per avere informazioni sulle vostre gelaterie preferite in tutta Italia, votarle e – se volete – scattare e condividere un gelato selfie. E per alcune gelaterie già registrate è possibile non solo consultare i gusti disponibili, ma verificare anche se si tratta di specialità senza glutine o vegane.

 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.