So che questo post è un po’ off-topic rispetto al tema di questo blog, ma è una riflessione che mi sembra importante.

Questa mattina, osservando il box degli annunci pubblicitari (qui a lato) ho scoperto che il viaggio di Veltroni in giro per l’Italia per promuovere la sua candidatura è considerato pertinente rispetto a questo blog: non lo dico io ma Google che mi ha piazzato la pubblicità elettorale nel mio box pubblicitario.

Da quando ho aperto Lonely Traveller utilizzo gli annunci AdSense, più per sperimentarne il funzionamento che non per un guadagno vero e proprio. Per chi non mi conosce di persona, a parte scrivere questo blog mi occupo di web design e contenuti per il web, il che spiega il mio interesse per AdSense.

Spesso gli annunci sono pertinenti rispetto ai miei contenuti, cosa che succede spesso quando si tratta di blog monotematici, ma ultimamente ho notato delle incongruenze notevoli, dagli annunci di calendari sexy alle pubblicità elettorali appunto.

I motivi di tali episodi sono tanti, chi si occupa di questioni del genere lo sa bene, e non dipendono tutti dai contenuti del blog o del sito, ma anche dalla strategia dell’inserzionista. Personalmente ritengo che queste incongruenze si stiano moltiplicando, e pur continuando a integrare AdSense su altri siti realizzati per lavoro, ritengo superfluo mantenerlo qui dato che le inserzioni mi sembrano stonare sempre più rispetto ai temi che mi piace trattare.

In poche parole dato che Lonely Traveller tra un po’ compie 1 anno penso che sia ora di farlo essere un po’ più responsabile: io pensavo di sostituire lo spazio del box pubblicitario con banner di iniziative di Onlus e organizzazioni no-profit, selezionandole “manualmente”, uscendo quindi completamente dalla logica dello spazio pubblicitario a pagamento. Io ho già in mente alcune campagne che mi piacerebbe pubblicizzare, e se volete segnalarmi qualche realtà interessante sono in ascolto.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 comment

  1. Perchè no? Mi sembrerebbe proprio un’idea… equa e solidale! 🙂