Da qualche anno gli Emirati Arabi, ed in particolare Dubai, sono divenuti una meta di turismo internazionale: sia per una vacanza dedicata, sia per uno stop and go verso mete più lontane, visto che il principale vettore aereo di questo stato, la Emirates, fa scalo all’Aeroporto Internazionale di Dubai per tutti i voli che dall’Italia sono diretti verso l’Asia.

Sempre più italiani includono insomma una sosta a Dubai all’interno di una vacanza più lunga, che magari prevede per la seconda parte la Thailandia, il Giappone o l’Australia, ma è spesso il fatto di effettuare questa breve sosta che fa dire a molte persone che Dubai è bella, ma forse è senz’anima. Se ci si ferma ad osservare in fretta solo una certa superficie della città si può avere questa impressione, ma in realtà, chi ha l’occasione di sostare qualche giorno in più in questo fantastico luogo, potrà dire che forse Dubai di anime ne ha almeno due!

"Dubai Mall" and "The Adress" from the Burj Khalifa

Dubai vista dal Burj Khalifa

Dubai è senz’altro un luogo pazzesco, con edifici da fantascienza, centri commerciali monumentali, strade sterminate con una concentrazione fuori dal comune di supercar, ma anche di persone che indossano le firme più costose e che parlano le lingue più disparate. Dubai è un crogiuolo di culture e di eccessi che comprendono l’edificio più alto del mondo (il Burj Khalifa), la metropolitana che può vantare di essere il sistema ferroviario interamente automatizzato più lungo del mondo, il centro commerciale con il pannello in vetro acrilico più grande del mondo (riconosciuto dal Guinness World Record al Dubai Mall), l’hotel Burj al-Arab (edificio a forma di vela, che si è autoproclamato come l’unico hotel al mondo a sette stelle), interi arcipelaghi di isole artificiali (come il Palm Jumeirah). Insomma, in una piccola superficie si macinano record a non finire, tra cui l’ultimo previsto per la fine del 2014: il capodanno sarà festeggiato con lo spettacolo pirotecnico più grande del mondo, che come previsto entrerà nel Guinness World Record.

Tutto questo è la Dubai contemporanea, che consiglio di visitare perché è l’anima attuale della città, scambiata a volte troppo frettolosamente per la parte più “fredda” di questa metropoli. Ed in ogni caso, specialmente per il viaggiatore meno frettoloso, c’è la parte più antica e calda di Dubai da scoprire. Il modo migliore per avere una visione più originale e pittoresca di questa parte è un giro su un abra, una piccola imbarcazione che ti consente di vedere la città dal Dubai Creek, che dà suggestioni particolari al tramonto. Dal Dubai Creek è visibile il quartiere Bastakia, la parte più storica della città, con edifici d’epoca e negozi con artigianato locale e ristoranti con le migliori tradizioni culinarie, che vi faranno scoprire l’anima più autentica di Dubai.

Crediti immagini

  1. [copertina] Dubai nel capodanno 2010, Foto di S. Ackerman (fonte: Flickr, licenza CC)
  2. Dubai vista dal Burj Khalifa, foto di elisasophia (fonte: Flickr, licenza CC)

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.