Stai pensando di visitare Milano, ma l’idea di spostarti in bus e metro non fa per te? Vorresti concederti un po’ di shopping nel quadrilatero della moda e non vuoi rinunciare alla comodità della tua auto? Oppure devi spostarti tra le vie del centro ma proprio oggi c’è lo sciopero dei mezzi pubblici e non hai un’auto? Da oggi a Milano c’è un’opportunità in più per chi vuole spostarsi su quattro ruote: si chiama Enjoy ed è il nuovo progetto di car sharing lanciato da ENI per la città di Milano.

Da qualche giorno infatti il centro del capoluogo lombardo è stato “invaso” da 300 piccole e agilissime 500 rosso fuoco (Fiat è partner dell’iniziativa), perfette per muoversi con stile nel traffico milanese. Il parco auto, destinato ad aumentare fino a 600 unità nei prossimi mesi, comprende le “classiche” 500 a 4 posti, ma anche le 500L che possono ospitare fino a 5 passeggeri.

Come funziona

Enjoy è semplicissimo da usare: prima di tutto occorre registrarsi sul sito ufficiale, quindi sarà possibile prenotare una delle auto disponibili o tramite il sito stesso o usando l’app dedicata per smartphone iOs o Android che grazie alla geolocalizzazione permetterà di trovare rapidamente l’auto più vicina.

L’iscrizione è totalmente gratuita e basta inserire pochi dati essenziali – email, password, dati anagrafici, codice fiscale, numero di cellulare e indirizzo – e dopo una rapida procedura di verifica tramite sms si può accedere al servizio. Se avete una carta fedeltà You&Eni o Cartafreccia di Trenitalia, potrete aggiungere i rispettivi numeri di serie per accumulare punti extra.

Per la prenotazione della vettura occorrerà invece aggiungere il proprio numero di patente (italiana) e la relativa scadenza e ovviamente il numero di una carta di credito, anche prepagata sulla quale sarà addebitato 1c per le verifiche necessarie.

L’app (gratis su App Store e Google Play) è la modalità più semplice per prenotare un’auto: basta scegliere il punto più vicino alla propria posizione oppure inserire un indirizzo a piacere. Inoltre l’interfaccia è minimale e veramente semplice.

Le tariffe decisamente low cost sono uno dei punti di forza di Enjoy: solo 25c/minuto per i primi 50km, successivamente 25c/km. Se però dovete fare varie commissioni e volete mantenere il noleggio anche nei momenti di sosta, il prezzo scende a 10c/minuto. Insomma, per chi usa saltuariamente l’auto e non vuole avere i costi fissi che questa comporta si tratta di un vero affare.

Ma le sorprese non finiscono qui visto che usando le auto messe a disposizione da Enjoy si potrà:

  • entrare gratuitamente nell’area C di Milano
  • parcheggiare gratis nei posti auto per residenti (che a Milano sono identificati da righe bianche) come pure in quelle a pagamento (strisce blu)
  • utilizzare qualunque auto Enjoy presente in zona senza alcun obbligo di prenotazione
  • usufruire del servizio in modalità paper-less e plastic-less, senza necessità di alcun materiale cartaceo (ricevute, prenotazioni, ecc.) o tessere identificative

Perché usare Enjoy

Il car sharing in sé è una pratica già diffusa nel resto d’Europa e dove è utilizzata per diminuire traffico e promuovere una mobilità più sostenibile e intelligente. Però molti sistemi di car sharing hanno procedure complicate o parchi auto ridotti e punti di prelievo delle auto distanti tra loro, oltre a tempistiche precise di prenotazione e riconsegna.

Nel caso di Enjoy invece grazie alla partnership con Trenitalia si offre all’utente un sistema realmente integrato, semplice, intuitivo: immaginate di arrivare a Milano da un’altra città e di dovervi recare a un appuntamento di lavoro lontano dal centro e c’è sciopero dei mezzi pubblici. In questo modo potrete raggiungere Milano comodamente in treno, prenotare in tempo reale un’auto al vostro arrivo, raggiungere il luogo dell’incontro e dimenticarvi l’auto fino al momento del ritorno, quando ne prenoterete un’altra per tornare alla stazione. Il tutto guadagnando punti fedeltà se siete iscritti al proramma Cartafreccia. In sintesi avrete eliminato stress e costi del viaggio in auto e avrete risparmiato una quantità notevole di Co2.

Per ora il servizio è attivo solo a Milano, ma ovviamente la speranza è quella che sempre più città diventino smart proponendo ai propri cittadini sistemi di mobilità flessibili, economici, intelligenti e completamente paperless.

Articolo sponsorizzato

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.